Risanamento degli ambienti indoor

Il Laboratorio Radongas è specializzato nelle opere di risanamento degli ambienti indoor in cui vi sono alte concentrazioni di gas radon. In tutti gli ambienti indoor in cui è stato necessario intervenire poichè la concentrazioni di gas radon riscontrata era superiore ai limiti consentiti dalla legge, ovvero 300 Bq/m3, le tecniche adottate dal Laboratorio Radongas negli interventi di risanamento hanno consentito in tutti i casi di abbattere la concentrazione di radon, risolvendo il problema.
In alcuni casi sono stati impiegati sistemi innovativi di ventilazione controllata in grado di recuperare il calore dell’aria espulsa all’esterno e, nello stesso tempo, grazie al ricambio d’aria effettuato, abbattere la concentrazione di gas radon, e garantire il comfort climatico.

Il Laboratorio Radongas, dopo un’attenta valutazione dei dispositivi esistenti in commercio, consiglia di utilizzare i prodotti Prana, in quanto sono in grado di regolare la mandata dell’aria in entrata ed in uscita in modo separato, per cui è possibile creare un piccolo aumento della pressione all’interno dell’ambiente da risanare aumentando leggermente il flusso di aria che dall’esterno viene immessa all’interno rispetto a quello che viene estratto. La soprapressione realizzata è un ostacolo al gas radon che dal sottosuolo entra in casa.

La società ideatrice e produttrice dei prodotti Prana dispone di una vasta gamma di prodotti tecnologicamente avanzati e orientati al recupero energetico: si tratta di recuperatori e Ventilazione Meccanica Controllata, utilizzabili in contesti sia residenziali che industriali, anche in diverse condizioni climatiche, per risolvere diverse problematiche, tra cui l’abbattimento dell’umidità, della concentrazione di CO2 , e anche della concentrazione di gas radon, grazie allo scambiatore in rame, che non permette ai due flussi di aria di mescolarsi, come, invece, accade al altri prodotti esistenti sul mercato.

Il principio dei recuperatori di calore è il seguente: i flussi d’aria passano in un sistema di scambiatori di calore in rame collocati all’interno del modulo, che garantisce bi direzionalità dei flussi senza che questi possano “mescolarsi”. Nel sistema di ventilazione Prana l’aria che esce dall’interno dell’ambiente indoor mitiga l’aria che entra dall’esterno, scaldandola nella stagione invernale e rinfrescandola in estate.

Uno studio accurato della problematica permette di individuare il recuperatore ideale da installare nell’ambiente indoor in cui sia stata riscontrata una concentrazione di radon importante, garantendo un ricambio di un volume d’aria sufficiente ad eliminare il problema, garantendo un comfort ottimale.

continua per maggiori informazioni sui prodotti PRANA oppure contattaci per un preventivo o un consiglio

Quando si devono risanare ambienti con alta concentrazione di radon, o si devono risanare più locali attigui, se la precedente soluzione dovesse risultare molto costosa o non realizzabile, il Laboratorio RADONGS opta per la depressurizzazione della pavimentazione intervenendo dall’esterno con una trivellazione sotto il pavimento. Questo sistema non interviene sul microclima interno, per cui non produce perdita di calore degli ambienti, e non presenta il problema del rumore delle ventole.

In tutti casi il laboratorio Radongas ha brevettato piccole schede elettroniche da installare all’interno del locale da risanare che segnalano un mal funzionamento delle ventole di aspirazione che potrebbe essere dovuto a deposito di sporcizia sulle pale di aspirazione, intrusione di corpi estranei, o a rottura dei motori. L’orologio a bordo delle schede permette di programmare il funzionamento delle ventole secondo un piano prestabilito dalle misure attive che il Laboratorio effettua con strumentazione attiva dopo il completamento del risanamento. Queste misure attive, della durata di una settimana ed eseguite ugni ora, permettono di valutare la bontà del risanamento, e le ore della giornata in cui è necessario accendere le ventole. Questo al fine di abbattere i costi energetici. Infine si può collegare un sensore attivo per la misura della concentrazione di radon nel locale che fa intervenire le ventole solo quando si supera il limite di legge.

Tutti questi sistemi di controllo sono stati progettati ad hoc dal nostro laboratorio e sono una nostra esclusiva.